In me è cambiata la consapevolezza: scelgo cosa mangiare perché so come è fatto e cosa contiene. Non sottovalutate mai questo aspetto: poter decidere è la chiave della libertà.

— MONIA CARAMMA

Il vero cereale antico

La domanda che tutti, sempre di più, ci poniamo è: da dove arriva il cibo che mettiamo in tavola e soprattutto, da dove viene il​ grano, ingrediente base della pasta, la regina della cucina italiana?

Per rispondere a questa domanda è iniziata la nostra ricerca nel mondo dei cereali, degli agricoltori e delle tecniche di produzione. Abbiamo scoperto un mondo virtuoso, fatto di contadini che, 18 anni fa, riprendevano timidamente a coltivare antiche varietà abbandonate; al loro fianco i custodi dei semi e della terra, agricoltori che, ad ogni raccolto, tengono una percentuale di semente in custodia così che sia preservata la biodiversità.

Perché la pasta?

Perché è il prodotto Made in Italy più popolare, consumato e apprezzato, ma spesso trasformato da farine sulla cui provenienza solo oggi si tenta di fare chiarezza.

Noi vogliamo che mangiare la pasta torni ad essere un piacere vero, per lo spirito e per il corpo, senza “effetti collaterali”.

Così ci siamo immersi nella farina, ne abbiamo sperimentato e analizzato le qualità nei laboratori accreditati, sino a trovare l’equilibrio perfetto tra sapori e salute.

Filiera bio, etica e innovativa

Usiamo solo cereali 100% italiani, provenienti da coltivazioni selezionate e biologiche. Riconosciamo il giusto valore al raccolto mantenendo una filiera economicamente etica, rispettosa del lavoro di ogni persona. 

Produciamo la nostra pasta in uno stabilimento interamente costruito in bioarchitettura, con pannelli solari per il risparmio energetico e con la depurazione dell’acqua in due fito laghetti. Nessuna zona industriale, nessuna arteria stradale nei dintorni: solo la campagna avvolta dalla nebbia mattutina e dal silenzio.

In me è cambiata la consapevolezza: scelgo cosa mangiare perchè so come è fatto e cosa contiene. Non sottovalutate mai questo aspetto: poter decidere è la chiave della libertà.

— MONIA CARAMMA

Il vero cereale antico

La domanda che tutti, sempre di più, ci poniamo è: da dove arriva il cibo che mettiamo in tavola e soprattutto, da dove viene il​ grano, ingrediente base della pasta, la regina della cucina italiana?

Per rispondere a questa domanda è iniziata la nostra ricerca nel mondo dei cereali, degli agricoltori e delle tecniche di produzione. Abbiamo scoperto un mondo virtuoso, fatto di contadini che, 18 anni fa, riprendevano timidamente a coltivare antiche varietà abbandonate; al loro fianco i custodi dei semi e della terra, agricoltori che, ad ogni raccolto, tengono una percentuale di semente in custodia così che sia preservata la biodiversità.

Perché la pasta?

Perché è il prodotto Made in Italy più popolare, consumato e apprezzato, ma spesso trasformato da farine sulla cui provenienza solo oggi si tenta di fare chiarezza.

Noi vogliamo che mangiare la pasta torni ad essere un piacere vero, per lo spirito e per il corpo, senza “effetti collaterali”.

Così ci siamo immersi nella farina, ne abbiamo sperimentato ed analizzato le qualità nei laboratori accreditati, sino a trovare l’equilibrio perfetto tra sapori e salute.

Filiera bio, etica e innovativa

Usiamo solo cereali 100% italiani, provenienti da coltivazioni selezionate e biologiche. Riconosciamo il giusto valore al raccolto mantenendo una filiera economicamente etica, rispettosa del lavoro di ogni persona. 

Produciamo la nostra pasta in uno stabilimento interamente costruito in bioarchitettura, con pannelli solari per il risparmio energetico con la depurazione dell’acqua in due fito laghetti. Nessuna zona industriale, nessuna arteria stradale nei dintorni: solo la campagna avvolta dalla nebbia mattutina e dal silenzio.